giuliano

giuliano
IL TOMO

lunedì 8 aprile 2013

IN ATTESA DELLA NORTHERN PACIFIC... (70)











Precedente capitolo:

Minstrel Show (69)

Prosegue in:

in attesa della Northern Pacific (71) &

Quando tornammo alla ferrovia (72)








La nuova Udienza è attesa nei prossimi giorni.
E' utile però, per il futuro aggiornamento di questa, ed in difesa
del mio 'assistito', fare una breve parentesi, a mio avviso impor-
tante, forse indispensabile, per tutti coloro che fossero digiuni
delle più elementari nozioni cronologiche di storia.
Carichiamo l'orologio, e portiamolo qualche anno indietro rispet-
to alla data del presente dibattimento.




...Per i Sioux le Black Hills sono la dimora delle divinità e sono
quindi colline sacre; con il trattato del 1868, queste montagne
erano state assegnate per sempre agli indiani.
E' in questa regione che nel 1874 i bianchi scoprono dei giaci-
menti auriferi...
Custer, mandato per un accertamento nelle Black Hills, confer-
ma tali scoperte al governo. La febbre dell'oro s'impossessa di
migliaia d'avventurieri che si precipitano nel territorio dei Sioux.




Questi li scacciano con facilità e alla richiesta del governo rifiu-
tano di dare in affitto Le Black Hills in cambio di danaro. Nell'-
   inverno del 1876, il ministro della Guerra ordina al generale
Sheridan d'iniziare una campagna contro gli 'indiani ostili' guida-
ti da Toro Seduto e Cavallo Pazzo.
Il governo pensa che qualche energica azione contro gli indiani
Sioux sia in grado di convincerli a rivedere le loro 'intransigen-
ti posizioni' circa le Black Hills.




Sheridan affida queste operazioni militari a due generali, Cro-
ok e Terry. Colonne di soldati cominciano allora a setacciare i
'territori indiani non ceduti', distruggendo villaggi pacifici co-
me quello dei Cheyenne di Two Moon.
Nella primavera del 1876, alcune migliaia di indiani si riuni-
scono sulle sponde del Rosebud. Lì, circa mille guerrieri gui-
dati da Cavallo Pazzo costringono alla ritirata le truppe di
Crook, dopo un combattimento nel corso del quale Cavallo
Pazzo evita di affrontare direttamente la cavalleria, lan-
ciando attacchi su diversi fronti e disorganizzando così il
piano di battaglia di Crook.




Dopo questa vittoria, Cheyenne e Sioux risalgono per caccia-
re verso il Nord nella valle della Little Big Horn, dove ritrova-
no Toro Seduto.
In giugno il generale Terry lancia un'offensiva e decide di attac-
care gli indiani raggruppati nella vallata di Little Big Horn. Di-
vide le truppe in due colonne, una agli ordini di Gibbon, l'altra
agli ordini di Custer.....
(Prosegue......)











Nessun commento:

Posta un commento