giuliano

giuliano
IL TOMO

martedì 21 aprile 2020

22 APRILE (il Dialogo prosegue) (12)






































Precedenti capitoli:

Cambiamenti climatici in Montagna (10/1)

Prosegue nel giorni (& capitoli) successivi...:

Di una Primavera silenziosa... (13)













Il nostro pianeta vivente, la Madre Terra, è un delicato sistema vivente di relazioni complesse, di ecosistemi, animali, piante, insetti e altre forme di vita che si sono evolute all’unisono e interagiscono in una miriade di modi. Mentre questa straordinaria ricchezza di diversità biologica è un indicatore della salute del nostro pianeta, la perdita di biodiversità è un punto di riferimento dell'attuale debolezza dell'umanità per capire che siamo una parte inestricabile della natura.

La biodiversità svolge un ruolo fondamentale nel sostenere la vita così come la conosciamo. Nonostante gli sforzi in corso, la biodiversità si sta deteriorando in tutto il mondo a tassi senza precedenti nella storia umana. Si stima che circa un milione di specie animali e vegetali siano ora minacciate di estinzione. Questo declino continuerà o peggiorerà con gli attuali modelli economici, sociali e ambientali.

Non si può sottolineare abbastanza l’urgente necessità di un cambiamento trasformativo per prevenire il collasso. La sopravvivenza umana è direttamente legata alla nostra relazione con il mondo naturale. Tuttavia, ci comportiamo come se fossimo separati dalla natura. Le informazioni scientifiche e le argomentazioni etiche da sole non determineranno una trasformazione nel rapporto della società con la biodiversità. Da qui la necessità di un profondo spostamento dei valori della società nelle nostre relazioni con il mondo naturale.




1.  Prende atto della relazione del segretario generale su Harmony with Nature;

2. Invita gli Stati membri a prendere in considerazione studi esistenti e, se il caso,  risultati e raccomandazioni delle relazioni del Segretario generale su Harmony with Nature; della relazione di sintesi degli esperti sul primo dialogo virtuale dell’Assemblea generale sull’armonia con la natura, affrontando la giurisprudenza della Terra con dialoghi interattivi dell’Assemblea sull’armonia con la natura nella promozione dell’integrazione equilibrata delle dimensioni economica, sociale e ambientale di sviluppo sostenibile attraverso l’armonia con la natura;

3. Chiede al presidente dell’Assemblea generale di convocare la…sessione dell’Assemblea, un dialogo interattivo, che si terrà in  incontri plenari da convocare durante la commemorazione di Madre Terra Giornata internazionale il 22 aprile 2020, con la partecipazione degli Stati membri, le Nazioni Unite, sistema di esperti indipendenti e altre parti interessate, per discutere e confrontare iniziative regionali, nazionali e locali nell’ultimo decennio, comprese azioni e trasformazioni di legge, politica ed educazione alla giurisprudenza terrestre, ove applicabile, oltre a discutere il rapporto tra armonia con la natura e protezione della diversità biologica e ispirare i cittadini e le società a riconsiderare come interagire con il mondo naturale nel contesto dello sviluppo sostenibile;

4. Incoraggia gli esperti di Harmony with Nature ad effettuare uno studio sull’evoluzione negli ultimi dieci anni, con iniziative locali regionali e nazionali sulla protezione di Madre Terra, e a seconda dei casi, da prendere in considerazione dal segretario generale nella sua relazione sull’attuazione della presente risoluzione;

5. Decide di continuare a osservare la Giornata internazionale della Madre Terra ogni anno il 22 aprile, chiede al Segretario generale di fornire sostegno continuo e incoraggia degli Stati membri ad osservare la giornata internazionale a livello nazionale;

6. Prende atto con apprezzamento dell’accordo tra il governo dello Stato Plurinazionale… e il Dipartimento degli Affari economici e sociali del segretariato, ed invita gli Stati membri a contribuire alle attività destinate in relazione con Harmony with Nature nell’ambito del fondo fiduciario del forum politico di alto livello sullo sviluppo sostenibile, mirando, tra l’altro, alla partecipazione di esperti indipendenti nei dialoghi interattivi dell’Assemblea generale sull’armonia con la natura, e invita le parti interessate a contribuire alle attività destinate con ‘Armonia con la natura’;




7. Chiede al Segretario Generale di continuare a utilizzare il sito Web su Harmony with Nature, gestito dalla Divisione per gli obiettivi di sviluppo sostenibile del Dipartimento degli Affari economici e sociali, per raccogliere informazioni e contributi su idee e attività per promuovere un approccio olistico allo sviluppo sostenibile in armonia con la natura e per favorire l’integrazione della scienza interdisciplinare e lavoro, comprese le storie di successo sull’uso delle conoscenze tradizionali e su quelle esistenti legislazione nazionale;

8. Chiede approcci olistici e integrati allo sviluppo sostenibile, nelle sue tre dimensioni, che guiderà l’umanità a vivere in armonia con la natura e condurre a sforzi per ripristinare la salute e l’integrità degli ecosistemi terrestri;

9. Invita gli Stati, a seconda dei casi:

(a) Costruire ulteriormente una rete di conoscenza al fine di far avanzare una concettualizzazione dello sviluppo sostenibile nelle sue tre dimensioni da identificare con approcci diversi che riflettono i valori e le azioni volte a vivere in armonia con la natura, basandosi sulle informazioni scientifiche attuali per raggiungere sviluppo sostenibile e facilitare il sostegno e il riconoscimento delle interconnessioni fondamentali tra l’umanità e la natura;

(b) Promuovere l’armonia con la natura, esemplificata dalle popolazioni indigene, tra l’altro, per imparare dalle loro culture la protezione della natura e per sostenere e promuovere gli sforzi compiuti a livello locale, nazionale, regionale e globale, tenendo conto, tra l’altro, delle migliori pratiche e dei progressi compiuti nella creazione della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sulle comunità locali dei cambiamenti climatici e piattaforma delle popolazioni indigene;

10. riconoscere proteggere e conservare gli ecosistemi ed evitare pratiche dannose contro animali, piante, microrganismi e non viventi, perché gli ambienti contribuiscono alla convivenza dell’umanità in armonia con la natura, e invita il segretario generale ad affrontare tali questioni nel suo rapporto sul tema attuazione della presente risoluzione;

11. incoraggia tutti i paesi a sviluppare e rafforzare la qualità e quantità di dati statistici nazionali di base sulle tre dimensioni dello sviluppo sostenibile, e invita la comunità internazionale e gli organi competenti del Sistema delle Nazioni Unite per sostenere gli sforzi dei paesi in via di sviluppo fornendo rafforzamento delle capacità e assistenza tecnica;

12. riconosce la necessità di misure più ampie e multidimensionali di sviluppo sostenibile, per integrare il prodotto interno lordo al fine di migliorare ed informare le decisioni politiche e, a tale proposito, prende atto del lavoro in corso delle statistiche…




Aggiungiamo alla presente:


 1. - Il benessere e il fiorire della Terra vivente e delle sue innumerevoli parti organiche/inorganiche hanno un valore in sé.

2. - La ricchezza e la diversità degli ecosistemi della Terra, come pure delle forme organiche che alimentano e sostengono, contribuiscono alla realizzazione di questi valori e sono anche valori in sé.

3.- Gli umani non hanno alcun diritto di ridurre la diversità degli ecosistemi della Terra ed i loro costituenti vitali, organici ed inorganici.

4.- Il fiorire della vita e della cultura umane è compatibile con una sostanziale riduzione della popolazione umana. Il fiorire creativo della Terra e delle sue innumerevoli parti richiede come necessaria tale diminuzione.




5.- L’attuale interferenza umana con il mondo non-umano è eccessiva, e la situazione sta peggiorando rapidamente.

6.- Si devono cambiare le politiche attuali. Tale cambiamento riguarda i fondamenti dell’economia e le strutture tecnologiche e ideologiche.

7.- Il cambiamento ideologico è principalmente quello di apprezzare la qualità della vita piuttosto che aderire all’illusione di un tenore di vita sempre più alto.

8.- Coloro che sottoscrivono i punti sopra elencati prendono l’impegno di partecipare ai tentativi di implementare le necessarie modifiche.

(Arne Naess)




La Terra ha supportato la vita per 3,5 miliardi di anni e oggi è noto che la sua ospitalità si sta rapidamente deteriorando a causa dei cambiamenti ambientali globali che incidono sulla salute e sul futuro di molti abitanti della Terra.

La velocità e l’entità della perdita sono immense e dobbiamo agire con corrispondente urgenza e ampiezza, per raccogliere dati, applicare dati, fermare la distruzione e iniziare a guarire e rianimare. Il nostro futuro sarà determinato dalla nostra capacità di rispondere ai cambiamenti e la perdita di biodiversità limita gravemente la nostra capacità di ripresa umana.

Per aiutare a guarire e riparare la Terra, negli ultimi anni ci sono stati importanti progressi nella giurisprudenza della Terra, in particolare in Diritto centrato sulla Terra ed Economia ecologica che hanno favorito l’attuazione complessiva dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile

È quindi ben compreso che il benessere umano è indissolubilmente legato al benessere della Terra e che per proteggere i diritti umani, così deve essere il diritto della Terra ad un ambiente sano.

La giurisprudenza della Terra, attraverso la Legge incentrata sulla Terra e l’economia ecologica, riconosce questi stessi legami tra i diritti umani e i diritti della natura. La Legge centrata sulla Terra e l’economia ecologica sostengono che è obbligo etico e legale dell’umanità proteggere la Terra, dare voce alla Natura, riconoscere e condividere le nostre responsabilità individuali e sociali. I loro obiettivi sono il mutuo miglioramento del rapporto uomo-terra e l’equità tra le generazioni.

La Legge incentrata sulla Terra e l’economia ecologica avanzano ulteriormente del fatto che la Terra non è un oggetto da sfruttare ma un soggetto che merita protezione e rispetto e ci invita a spostare la nostra coscienza di vita a spese della Natura per una coscienza di vivere in armonia con la Natura.

…In tal modo, garantiscono inoltre che le persone di tutto il mondo abbiano le informazioni e la consapevolezza pertinenti in merito allo sviluppo sostenibile e agli stili di vita in armonia con la natura…

      (Harmony with Nature)

      (Prosegue)

(Dedicato alla Madre degli Dèi: la nostra Terra)










Nessun commento:

Posta un commento