giuliano

giuliano
IL TOMO

mercoledì 12 dicembre 2018

Primo & Secondo atto: Lo scambiatore universale (23)




















Precedenti capitoli:

Il palcoscenico della vita (22/1)  &

I Viaggi dell'Anima (19/20)

Prosegue in:

La natura della menzogna (24)













Lo scambiatore universale

Il convertito(re) dallo Spirito

Alla materia diluito divenuto

E convenuto

Nel segreto abbraccio

Con un ratto transitato

Sogno consumato nell'acrobatico amplesso

Taciuto

D’una fogna

Ove molti e nessuno

Spirito ammucchiato sogna

Istinto tramutato ed esorcizzato

Materia evaporata in nube purpurea

Nel segreto d’uno spettacolo taciuto

Ove ogni Anima persa

Baratta la promessa

Con il nuovo paradiso

Alla grotta dello scambiatore assemblato

Il Buffone del nuovo Evo

Annuncia tacendo

Proclamata vittoria:

Il suo è uno spettacolo a numero chiuso

Il suo è un pianto d’una rasata verità barattata

Il suo è il bastone d’un monarca assoluto

Sipario d’un futuro precluso

Promessa di un fascismo globalizzato

Disgiunto e rimpianto

Il suo è un sipario crollato e precipitato

Ponte di un Evo congiunto ad una Storia persa

Alienata & Impiccata

Proprio alla fine principio del Secondo Atto

Quando il cinghiale e l’amante

Emisero ed esalarono l’ultimo grugnito

Dal pubblico dell’intera platea

Applaudito e poi linciato

Lacrima dello scambiatore universale

Al Primo Atto dell’Opera

Annunciare vittoria nella disfatta ottenuta

Lo Spirito alienato assembla materia accalcata

Nel saluto convenuto d’un nero sipario

Calato con l’ombra del gobbo suggerire

Segreto Araldo & Motto

Ed il cinghiale

Simmetrico tomo miniato

Sceso dalla foresta:

Bracca il cacciator taciuto

Crocevia d’una futura genetica

Incisa nell’araldo d’una Storia antica

& Manipolata

Al porto d’una scrofa allevata

Nel sangue dell’alchemica materia ottenuta

Lo scambiatore universale

Come disse un più nobile poeta

Balla la polka sopra il muro

E pochi in quest’Atto taciuto

Gli hanno odorato il culo

Tutti lo baciano e leccano

Come il vero nettare della Sfera

Ebbasta

Forse perché regna

Similar convergente/divergenza

& simmetrica pubblica & segreta

Repulsa/attrattiva

Assente da qualsivoglia misura & distanza

Fra il regno dell’oro e lo sterco che avanza

Avendo la faccia come il nobile

Acclamato di dietro

Pur il dialetto dialogato muto

Concimato & disgiunto

Ma da ognun reclamato

Messia & Denaro braccato e promesso

Direttor Fiancheggiato

eletto nel parlamento Segreto

Difesa & Offesa

Arma Segreta

Nell’intervallo fra il Primo & Secondo Atto

Del complicato amplesso

Lo scambiatore universale promette vendetta

Forse perché un saggio cane

Gli ha morso proprio quello

Meditando futuro rinato banchetto

Ed il buffone alza il sipario del Terzo Atto

Con la ditta convenuta (al nero)

&d il napoletano

Primo attore assoluto del dramma cacato

Non ancora regolarizzato del tutto

Nel nulla convenuto

Annuncia il Natale allo scambiatore universale

Forse perché ha confuso politica & mercato

Forse perché difetta della dovuta

Promessa incosciente/coscienza

Il didietro muto arringa

Nobile cinghiale minar la Piazza

Promette l’agnello d’un peccato mai consumato

Lui muso d’un maiale nato

Lo scambiatore universale proclama vittoria

Promette libertà/restrittiva

Per l’intera selva braccata

Mentre ogni Genio muto lo osserva

….Vento d’una futura globale rovina…  

       












Nessun commento:

Posta un commento