giuliano

giuliano
IL TOMO

giovedì 4 novembre 2021

LA TIRANNIDE (16)

 










Precedenti capitoli:


Circa il tramonto degli Oracoli (14/5-1)


Prosegue con la...:


Tirannide (il peggiore nemico) (17)








Greta, a ragione sostiene che il Tempo sta per scadere.

 

Anzi è già scaduto!

 

Ciò è più che vero, infatti il pianeta presto, mentre parlano discutono riflettono conversano, e consumano una considerevole fetta del nostro derubato Tempo, ci crollerà addosso.

 

Io ho più volte - e con più che valida Ragione - considerato questa equazione circa una doppia valutazione di ugual Tempo interpretato!




[…di per Sé differente dalla doppiezza con cui si è soliti ‘distinguere’ & falsare ogni Bilancio con cui apostrofano e solitamente intendono - sottraendo il dovuto dividendo alla Ragione d’ognuno - della vera e più sana nonché duratura ricchezza predata alla Salute collettiva, ove sottratto o rubato il principio della stessa medesima (mal) governata Terra (che il ladro e il suo sovrano non s’offenda!). Infatti l’odore dell’industriosa latrina, accompagnata dal più noto altolocato Vespasiano, quotidianamente appesta la nobile ispirata Arte della Libera Parola come del corretto Pensiero da cui deriva. Il mio piccolo ‘paesino’ promosso alla deriva stracolmo di codesta più che distinta altolocata dote data in sposa ad ogni futura Società promessa; & da cui il felice duraturo matrimonio, darà alla luce delle tenebre la più che consumata asessuata ‘azione’, ovvero la bestia.

 

Prima meccanizzata unicellulare forma vivente, destinata ad ogni futuro pargolo nato dal sessuato amore dell’‘uomo’ e della ‘donna’, ovvero ciò che all’inizio dei tempi il più che noto peccato d’Adamo e la sua Eva nel trapassato e edificato Giardino dell’Eden; i quali peccatori appena nati a lei si dovranno adeguare e strisciare nel patto segreto della Terra con la bestia.

 

Nell’intervallo si pianteranno Alberi non dopo averli abbattuti per la migliore viabilità nell’interesse meccanizzato della quotata asessuata invisibile comunale azione della trafficata bestia.

 

La quale striscia e corre veloce triplicare il benefico veleno dicono hora purgato. I dividenti e futuri nascituri saranno triplicati! Ovvero avranno tre teste e tre mani. La futura derivata esplosiva mitologia sarà quotata sino all’Olimpo dei più che noti bestiari nel beneficio del Dio dello sterco.




Sarà osannato per ogni vespaio & formicaio, pregato e cantato, & a lui saranno ufficiati nuovo sacrifici umani. Avremmo il custode del Tempio come del nuovo rito offerto. La dèa sovrana sarà posta a guardia della Ragione. Finalmente la bestia trionfante, e lo spaccio suo amante, regneranno ‘sovrani’ e incontrastati, anzi che dico, incontaminati, fondare il segreto patto, l’atomo sarà scisso per i futuri dividendi d’ognuno e da Nessuno consumati, le scorie saranno seppellite nel fondo dell’intestino, si consiglia di consumare acqua plastificata alla mercé del libero dividendo della profonda coscienza pubblicizzata e distribuita negli intervalli degli iper-mercati.

 

I Templi del domani!

 

La (mezza) bestia & (la mezza) meccanica, fonderanno l’antica nuova razza appestata nonché civilizzata. Trionferà incontrastata. & mai sia detta stimata Società a delinquere, gli amministratori delegati per azioni come i loro politici si potrebbero offendere… alla luce del pil della ragione data in offerta…

 

Negli intervalli sarà ammesso - ma non concesso - il consumo della vista, il Documentario della Coop introdurrà il Film della Terra promessa, ovvero il filmato a luce rosse delle solfuree tenebre del segreto amplesso fra Prometeo & Zeus & l’orgia che ne deriva, a Venere sarà promessa l’Isola data in offerta al due per Uno del godimento, da questa globale venuta ne avrà la bocca piena… mentre ne canta ogni attributo…]




Ma ciò che più mi preoccupa, ed anche i più che maturi giovani di Greta, è la possibilità non certo remota che il tiranno presto acquisterà nuovo potere.

 

Mi spiego, gli assenti, ovvero cinesi russi e indiani, i grandi inquinatori assieme agli americani, sosterranno come da mia previsione, un certo tipo di politica. La quale tenderà a sminuire anche il poco sino ad ora raggiunto.

 

Sappiamo bene che Trump, il papero, non rispettò alcun impegno in merito a quanto stipulato et concordato, sia a Parigi come in ogni altro feudo combattuto, ovvero - ogni trattato -  ed impegno circa accordi interazioni sul prometeico Tempo mondiale incatenato e poi liberato.

 

Per un più solido iper-mercato!




 Quindi prevedo che la tirannide, il comune nemico cui combattiamo, stia in agguato, e il poco raggiunto, anche se appare a Ragione ancora impercettibile rispetto al grande obiettivo, l’economica egemonia politica tenderà a rimuovere, non rispettando impegno alcuno.

 

Il problema mia cara Greta è il tiranno in agguato, nel mio piccolo paesino si chiama Matteo, il peggiore tiranno della peggiore specie che si possa immaginare, ancor peggiore fra i peggiori in quanto pur essendo un rinomato terrone, ostenta ed incarna le presunte virtù nordiche, nascondendo con queste, i più che noti vizi difesi e promossi, e spacciati per eletti invisibili meriti nordici (a nostro avviso più che noti premiati ciarlatani derivati).  

 

Il peggiore nemico della democrazia, ovvero un burattino in mano alla dittatura dell’industria avverso ad ogni forma civile del Libero Arbitrio, come del Diritto sancito dalla stessa di poter far valere l’interesse d’ogni cittadino scritto nel vero benessere d’una sana Economia confacente con il futuro.

 

Un male antico il quale sta rinnovando l’antico progetto della tirannide. 




Un male da avversare peggio d’un morbo inalato. Un male incarnato fattosi più bestia che uomo il quale attenta la quotidiana libertà d’ognuno, compreso il diritto della salute, abdicato all’amico sponsor di turno. Che questo sia cemento ben armato o la grande industria del feudo custodito, per cotal bestia non regna grande differenza, per ogni segreto patto promosso dall’invisibile dittatura del padrone ben servito cui dipende l’alterata ridotta avvelenata ragione dispensata dall’uso della rimossa coscienza.

 

Questo burattino, sarà accompagnato da altri della stessa uguale sua antica Compagnia, replicare il teatrino per ogni fiera borgo e paesino, non faccio promemoria di come questi piccoli tiranni da palcoscenico ingaggiati dalla spettabile premiata Compagnia, abbiano avvelenato gli Ideali della più elevata Ragione così mal recitata nonché rappresentata, o meglio inscenata, dall’inizio dei Tempi scaduti, e giocati nel riciclo dei supplementari del più noto Colosseo!




Ragion per cui, cara Greta, sappiamo altrettanto bene, che la cospirazione è il piccolo passatempo del loro mestiere di ciarlatani ‘consoli’ ambulanti, più che onesti praticanti della democrazia.

 

Te li ricordi quando tramavano l’omicidio della Ragione accompagnata dalla più che nobile fede, sia questa pagana che cattolica?

 

Te li ricordi, quando bramavano e cospiravano uccidere ogni Ideale che può sostenere il beneficio della Democrazia, raccomandando dispensato veleno per tutti gli altri Filosofi del Pensiero?

 

Socrate un più che valido perito esempio!




Ebbene, mia cara amica, sono in agguato molto più di pria, in segreto taciuto e più che finanziato accordo fra le parti. L’importante, nel corrotto gergo che ne accompagna e promuove il deviato pensiero, il far naufragare anche quel poco fondato e a cui approdati, ed allora mia cara amica, il domani sarà in balia non più a dei più che discutibili governanti, bensì dato in pasto prematuro al Ciclope d’una tirannide alla quale, anche la potenza - l’antica potenza dell’unno - guarda con più che stimata simpatia, e nulla si potrà contro questa infelice Compagnia di bestie che d’umano si perderà anche e solo il ricordo taciuto.

 

Naufragato nel perenne Viaggio!

 

Quindi guardiamoci bene dalla tirannide, in quanto se hora anche un piccolo passo è stato raggiunto, al piccolo passo se ne potranno aggiungere altri sino al corretto evoluto cammino della globale civiltà umana.




 Ma sappi anche che di fronte alla bestia poco o nulla può la ragione evoluta. Di fronte ad un leghista, cito un più che valido esempio con l’innominato nome rubato ad un apostolo, può poco o nulla l’elevato superiore sentimento umano.

 

Sono questi i comuni nemici del nostro futuro, i futuri ‘dittatorelli’ ad uso e consumo di classi previlegiate, che della salute del pianeta respirato da ogni malga - futuro ‘nido dell’aquila’ -, poco importa il beneficio della vera Ragione applicata, giacché tra l’altro, dalla più bassa di questa quotidianamente dispensata in incomprensibile ‘glutterato’ dialetto nel contrario ‘esplicitamento’ d’ogni sano Elemento, si pensano elevati, ed infatti è vero, tutte le volte che vien misurata rispetto all’affogato mare da cui misurata, sia la prospettiva che la differenza rilevata come disquisita.

 

Seppure, come un tempo le bestie dimorano in Cima a guardia di passi e nevai!

 

Se li guardi ed osservi attentamente, infatti, i loro mezzi uncinati, a forma di industrioso meccanico movimento solare, da cui il veleno o futuro d’ognuno, si muove con la forza prometeica del fuoco padroneggiare ogni Elemento sottomesso.

 

Scendere e sprofondare con indiscutibile stile da gigante!

 

(Giuliano)


[Prosegue....]






Nessun commento:

Posta un commento